SpazioTennis

VOTI ALTISSIMI PER I RAGAZZI CAMPANI AL MASTER KINDER 2018

Giorni infuocati di tennis, a Roma nel Master chiamato a chiudere i giochi del Trofeo Kinder 2018. Di scena i più giovani, i migliori tra quelli che nel corso della stagione hanno dato vita alle 131 tappe di preselezione. Corre subito l’obbligo di evidenziare l’ottima organizzazione: il TC Play alla Pisana, il Due Ponti e naturalmente lo spettacolo del Foro Italico sono stati perfettamente presidiati dai nutritissimi staff della classe arbitrale, degli istruttori e maestri FIT, dei dirigenti. Tutto riuscito, in questi giorni molto caldi di fine agosto e complimenti sinceri alla madrina, la nostra Rita Grande. Proviamo a mettere ordine tra i tennisti campani, protagonisti di una buona edizione, condita da tre titoli e due finali.

Nel tabellone maschile under 9 rammarico per il talentuoso Federico De Matteo, battuto in semifinale 10-8 al super tie break dal bravo Ciprian Dennis Spircu, poi laureatosi campione. Stop agli ottavi di finale per Mattia Bianchini, figlio del maestro battipagliese Paolo. Bello comunque il match con l’ispirato Paolo Mangiante, figlio del noto giornalista ed ex tennista Angelo, alla fine vittorioso per 6/4 6/1. Si è fermato agli ottavi anche il percorso del casertano Antonio Di Rubba, ragazzino di Ercole.

In foto Federico De Matteo e Antonio Di Rubba

Under 11 maschile. Qui l’impresa l’ha firmata il portacolori del TC Atheneo Francesco Genovese che ha sicuramente vissuto una delle settimane tennistiche più belle della sua vita. Accreditato della quinta testa di serie Genovese ha infilato in tre set il favorito della vigilia Morrison in semi e poi il numero due del seeding Casucci. Stop negli ottavi per l’altro ragazzo dell’Atheneo Filippo De Bellis.

L’intervista di Supertennis per Antonio Genovese

Torneo da incorniciare per il team dell’Atheneo

Altro giro altra corsa, vincente. Nell’under 12 maschile Luigi D’Alisa, ragazzo dell’Accademia di Agnano e testa di serie numero quattro, ha fatto bingo senza concedere neppure un set. Anche in questo tabellone l’Atheneo di Paolo La Cava si è messo in evidenza grazie alla semifinale raggiunta da Antonio Di Giacomo.

In foto Luigi D’Alisa

Nell’under 13 maschile il bottino campano racconta della semifinale raggiunta dal 3.4 dell’Atheneo Marco Romano e del rammarico di Emiliano Pallotta, portacolori del Tennis Club Grassano, estromesso proprio da Romano nei quarti di finale per 7/6 al terzo set dopo aver eliminato la terza testa di serie Pierotti. Piazzamento negli ottavi di finale per Salvatore Rossi di Ercole e del sorprendente Flavio Fusco, tesserato per l’Accademia Napoli.

In foto Salvatore Rossi di Ercole

Nell’under 14 maschile il 3.3 Filippo Sbriglia del TC Vomero, numero 14 del seeding, è stato grande protagonista issandosi fino alle semifinali e riscattando il passo falso del compagno di club e secondo favorito della vigilia Francesco Modugno. Che avrà modo di rifarsi prestissimo. Stop negli ottavi per il promettente Simone Giannattasio del TC San Giorgio del Sannio.

E veniamo all’under 16 maschile con il quarto di finale raggiunto dal salernitano Mattia La Brocca, tesserato per l’ASD Sixteen di Battipaglia. Ha arrestato la sua corsa negli ottavi invece Federico De Paola, 3.3 del New Margherita di Acerra.

Soddisfazioni notevoli sono arrivate anche in campo femminile. Nel tabellone riservato alle under 10 è stato fluido e molto convincente il percorso di Claudia Galietta, allieva dello zio Mario e di uno staff molto affiatato, quello dell’Accademia Le Malche. Claudia si è arresa soltanto in semifinale dalla finalista, la romana Gaia Mais.

In foto le sorelle Miriana e Claudia Galietta

Come prevedibile è stato il tabellone under 11 a riservare le gioie maggiori. Questo grazie alle due portacolori dell’ASD 2000 Francesca De Matteo e Martina Martinelli. Chicca ha vinto, centrando il primo successo al kinder e completando un percorso netto. Bravissima Martina (di cui non abbiamo foto e ce ne scusiamo) che ha avuto come unica sfortuna, in un torneo che resterà memorabile, quella di trovarsi la De Matteo davanti nel match di finale. Voto altissimo per le due promettenti ragazzine.

In foto Francesca De Matteo

La Campania è andata molto vicina anche alla conquista  del titolo under 14. Qui le valutazioni sono complessivamente molto positive. Sara Milanese, irpina tesserata per la Tartaruga, si è arresa solo in finale alla laziale Sofia Lauretti. La stessa che in semi si era liberata di Miriana Galietta. La ragazza battipagliese ha completato un torneo da urlo, vincendo partite tiratissime nei primi turni e poi, con un doppio 6/2, la 3.1 Paonessa, accreditata della prima testa di serie. Trasferta felice anche per la casertana Tonia Mele, vincitrice di tre turni e poi sconfitta negli ottavi dalla ligure Giammusso, cui il giorno prima era capitato di estromettere in tre set Maddalena Gaeta.

Sara Milanese finalista nell’under 14

Momenti della premiazione

Segnali di crescita anche per Tonia Mele di Ercole: tre turni e stop agli ottavi per lei

Da segnalare infine gli ottavi di finale per la piccola Jasmine De Magistris nell’under 9 e per Alessia Marra, del San Giorgio del Sannio, nell’under 16.

 

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *