SpazioTennis

VIOLA SUL SUCCESSO DI TRENTO: “NON DOVEVO NEMMENO ESSERCI”

Dopo il capolavoro all’ITF di Trento Matteo Viola ritorna a parlare della sua cavalcata dalle qualificazioni al titolo conquistato. Ecco le sue parole: “La soddisfazione è grande anche perché la vittoriaè arrivata un pò dal nulla. In teoria non dovevo giocare Trento, è nato tutto dopo la vittoria in Arizona perché vincendo quel torneo non mi sono potuto spostare in tempo per giocare le qualificazioni dell’Atp Challenger in Messico. Per questo ho deciso di tornare in Italia e giocare a Trento”.

Sulla finale di Trento: “Sono partito con un pò di tensione, con l’avversario (Jankovits) ci avevo già perso due volte su due lo scorso anno, è un giocatore che mi infastidisce come gioco, quindi sono molto contento di averla vinta. Diciamo che il tie-break del primo set è stato il momento della svolta, lui si è trovato in vantaggio prima per 4-0 poi per 5-2, ma non ha retto la tensione e l’ho vinto io per 8 punti a 6. Nel secondo set sono salito subito sul 3-0, quando ho tenuto il turno di servizio del 4-0 lui ha ceduto definitivamente, quindi poi è andata via liscia”.

Fonte: livetennis.it 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *