SpazioTennis

US OPEN QUALI: TRAVAGLIA IN MAIN DRAW, LE PAGELLE DEGLI ITALIANI

Concluse le qualificazioni dello slam Newyorchese, Stefano Travaglia è l’unico azzurro ad aver conquistato il Main Draw.

Bilancio tuttavia positivo per la spedizione azzurra, che in questo slam per tradizione parte sempre molto povera di aspettative:

Stefano Travaglia – VOTO 10: Supera uno spot molto insidioso e conquista la seconda qualificazione slam consecutiva dopo Wimbledon. STREPITOSO

Matteo Berrettini – VOTO 8: La sua corsa è terminata al secondo turno col greco Tsitsipas ma i segnali positivi sono tantissimi. LA NEXT GEN ITALIANA

Simone Bolelli – VOTO 6: Dopo due incontri e mezzo perfetti si è bloccato qualcosa, tanti aspetti positivi rovinati per la mancata grande chance di qualificarsi, un turno finale slam contro Vincent Millot non capita tutti i giorni. SPRECONE

Riccardo Bellotti – VOTO 6.5: Primo turno superato in maniera ottima da Riccardo prima di cedere in un rocambolesco match di tre set alla sorpresa Jc Aragone. SOLIDO

Marco Cecchinato – VOTO 5: Rispetto agli scorsi anni il siciliano ci ha provato, positivo per le intenzioni e la voglia di cimentarsi sul duro anziché giocare il solito Challenger italico, però i risultati su questa superficie non arrivano. Magra consolazione aver messo in grossa difficoltà lo statunitense Aragone, poi qualificatosi per il Main Draw. VOLENTEROSO

Salvatore Caruso – VOTO 5: Sorteggio sulla carta benevolo per Salvo, che invece ha ceduto subito allo statunitense Evan King, capace poi di giocare un gran tennis e trovare la qualificazione. SORPRESO

Stefano Napolitano – VOTO 4.5: Ci si aspettava sicuramente di più da lui, Blaz Rola è un avversario insidioso, che mastica bene la superficie ed inoltre mancino, ma a vedere il punteggio con cui il piemontese è stato sconfitto (6-2 6-3) sfido chiunque a dire che non potesse fare di più. PASSO FALSO

Lorenzo Giustino – VOTO 5: Sorteggio sfortunato per il campano cresciuto ad Arezzo, Stephane Robert è un avversario che se in giornata può dare fastidio anche ai top player. SFORTUNATO

Luca Vanni – VOTO 4.5: Eliminato al primo turno da Frank Dancevic in un incontro alla pari, questi sono i tornei in cui Lucone deve dare una scossa per risalire un po’ nel ranking e sfruttare al massimo le sue caratteristiche. MOMENTO NO

Georgia Brescia – VOTO 8.5: Da outsider raggiunge l’ultimo turno sconfiggendo giocatrici forti come Tig e Voegele, si ferma alla Martincova per 7-5 6-4 ma la sua prova rimane ottima e inaspettata. LA SORPRESA PIÙ BELLA

Camilla Rosatello – VOTO 7.5: Supera il primo turno e nonostante la grande lotta si arrende a Danielle Lao, capace poi di centrare il tabellone principale. AMMIREVOLE

Jasmine Paolini – VOTO 6: Ottimo esordio con la Cadantu ma al secondo turno brutta stesa presa dalla Kato. Dopo i risultati fantastici ottenuti nell’estate nordamericana ci si aspettava qualcosa di più. CRESCITA LENTA MA COSTANTE

Martina Trevisan – VOTO 6.5: Successo nel primo turno con grande sofferenza, eliminata fin troppo nettamente dalla Kerkhove, 6-0 6-4. STEP BY STEP

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *