SpazioTennis

UNDER 16 MASCHILE, SCUDETTO AL VOMERO! A CASTEL DI SANGRO IL KINDER CI PRESENTA NASCIANO

Questo è il racconto di bei sorrisi. Di quella passione che se alimentata con sacrificio e dedizione è destinata a sfociare nei benefici melliflui che solo le vittorie riescono a far provare. E non importante se il prestigio dei titoli è maggiore o minore. Concludere vittoriosamente il percorso di un tabellone è per il tennista la storia della settimana perfetta da raccontare agli amici e ai compagni di allenamento. Gratificazione massima per maestri e genitori. Ci sono tre storie diverse nel nostro editoriale di metà settimana, tutte egualmente intense dal punto di vista emozionale. A Battipaglia, nella splendida struttura di cui impeccabili guide Mario Galietta e Paolo Bianchini, era in programma la final four maschile a squadre riservata agli under 16, con in ballo lo scudetto regionale. Un successo organizzativo che conferma le potenzialità e soprattutto le professionalità del team salernitano. Sul campo la storia ha esaltato i numeri del TC Vomero, sempre vittorioso nei match disputati con TC San Pietro (2-1), TC San Giorgio del Sannio (3-0) e New Tennis Torre Del Greco (2-0). Vomero, San Pietro e New Tennis qualificati alla fase di Macroarea che avrà svolgimento dal 18 al 20 luglio a Cagliari. Una squadra compattissima e “felice” quella del club collinare, composta da Ivan La Cava, Francesco Modugno, Filippo Sbriglia e Alfonso Mazza. “E’ il finale bellissimo di un anno eccezionale, di costante crescita – racconta a spaziotennis.it il capitano, il maestro FIT Salvatore Modugno – il gruppo di questi ragazzi è sanissimo e questo ci inorgoglisce”.

L’altra storia ci porta da tutt’altra parte, nella abruzzese Castel di Sangro, dove sta chiudendo i battenti una tappa del circuito giovanile Kinder. Nel tabellone degli under 16 il titolo è andato al casertano Vincenzo Nasciano (4.1), tesserato per il CT Ercole del maestro Pietro Martellotta.

Umilissimo e tenace ragazzo di Alife, pronto a sobbarcarsi quotidianamente con il papà Giuseppe una marea di chilometri. Ormai non li contano più i Nasciano ed è per questo che la vittoria di Vincenzo vale quasi quanto una volèe vincente sul centrale del Foro Italico. E non c’è gioia più bella di vedere una famiglia che si stringe forte, con il sacrificio, attorno a quella passione che è anche sogno. In finale Nasciano l’ha spuntata sul 4.2 di Faenza Nicola Pasini, accompagnato dalla maestra Flora Perfetti (qui sotto in foto con Vincenzo) che gli appassionati ricorderanno nel circuito WTA e in Fed Cup (nel 1997 raggiunse il best ranking di numero 54).

Ancora sorrisi, tanti, sul campo del TC Pastorano dove il maestro Angelo Ricciardi ha concluso la stagione della leva tennistica. Ragazzi e genitori si sono divertiti, tra esibizioni ed esercizi al cestino, con la partecipazione del sindaco Vincenzo Russo.

“Si è prossimi al trentennale di questo sodalizio – ci racconta il primo cittadino di questo paese ordinato, pulito e accogliente – e ne siamo orgogliosi. Grazie di cuore ad Angelo Ricciardi che abbiamo provveduto ad omaggiare di una targa, che ne sottolinei gli enormi meriti”.

Che bello lo sport, tra i sommi piaceri della vita…

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *