SpazioTennis

TERZA ALL’ATHENEO CON VERDETTI DI META’ ANNO: BOOM DI ISCRITTI E FESTA GRANDE PER FEBBRARO

Del Tennis Club Atheneo e della professionalità gestionale con cui Paolo La Cava e i suoi familiari si adoperano quotidianamente a favore del tennis ci capita ormai di parlare molto spesso. Il settore tecnico del club è diretto con grande efficacia dal Tecnico Nazionale FIT Luigi Esposito, coadiuvato da una serie di validissimi collaboratori. E i risultati si vedono eccome: l’Atheneo ha in pratica stabilizzato ai vertici di tutte le categorie giovanili i propri portacolori. In più il piazzamento prestigioso in semifinale per la squadra di serie C maschile nel campionato regionale ha rappresentato la gratificazione ultima per una famiglia partita da zero non tanti anni fa. Ma le soddisfazioni sono anche quelle legate agli eventi agonistici di volta in volta ospitati sui campi in terra battuta della struttura. Ne sono dimostrazioni i numeri del Trofeo “Barbato Group”, torneo di terza categoria che si è concluso nello scorso fine settimana. 90 gli iscritti per un tabellone maschile di livello molto alto. La vittoria finale se la è aggiudicata Riccardo Febbraro, ragazzo tesserato per lo storico Velotti ed esempio di dedizione e correttezza. Riccardo è cresciuto tantissimo negli ultimi anni e oggi dimostra di valere la seconda categoria. A cadere sotto i suoi colpi in un match molto avvincente è stato l’under 16 Massimo Del Carmine (in foto con il vincitore e con l’istruttore Simone Di Costanzo), che invece la promozione in seconda categoria l’ha già conquistata. Perso facilmente il primo set Febbraro ha avuto il grosso merito di sapersi riorganizzare per imporsi in rimonta con lo score di 1/6 6/0 6/3. Piazzamenti in semifinale per Gianluca Di Maio, accreditato alla vigilia della prima testa di serie, e per Antonio Iannone, alfiere del TC Napoli e attentissimo collega di spaziotennis.it. Con le vittorie ottenute nei turni preliminari il buon Antonio ha centrato il passaggio in seconda categoria. Stop nei quarti per Marasca, Iaquinta, Abbate e Guida.

Altrettanto valido il tabellone femminile che ha raccolto un numero importante di adesioni. Finale sicuramente a sorpresa grazie alla bravura di Maddalena Gaeta, allieva del maestro Vittorio Vecchiarelli allo Sporting Tennis Team di Mercogliano, e della lucana Sofia Pepe. Le due ragazze sono riuscite in semifinale a ribaltare i pronostici contro le accademiche Alessandra Bullone e Simona Caputo.

“Siamo molto contenti di questa contunuità di consensi nei numeri delle manifestazioni che ospitiamo – racconta a spaziotennis.it Paolo La Cava – cerchiamo d’altronde di accontentare tutti nelle richieste in virtù della disponibilità di campi che ci garantisce la struttura. Complimenti di cuore agli atleti che anche stavolta ci hanno fatto divertire e godere del bel tennis”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *