SpazioTennis

TENNIS VOMERO CUP, STOP PER CACACE E BRANCACCIO. OGGI TOCCA A NIESTEN

Esce di scena il napoletano Gianmarco Cacace, alfiere del Tennis Vomero e dell’Accademia Napoli, nel torneo internazionale ITF Futures, Tennis Vomero Cup – Trofeo D’Orta, organizzato dal TC Vomero e da Makers e valido per le classifiche mondiali Atp. Cacace lotta 1h35′ contro il quotato tedesco Tobias Simon, n.511 del mondo e numero 6 del seeding, davanti a tantissimi appassionati presenti al circolo di via Rossini, ma alla fine cede 6-3 6-4. Gli è mancato un pizzico di esperienza internazionale e di tenuta (era al suo primo torneo internazionale del 2017). E’ stato il miglior napoletano al torneo vomerese, dopo aver superato le qualificazioni brillantemente, insieme agli altri napoletani Cozzolino e Rizzuti, bravi anche loro a superare le quali. Esce di scena al primo turno anche Raul Brancaccio, il vesuviano che si allena in Spagna con David Ferrer, che esce di scena battuto dall’argentino Agamenone, 6-2 6-1. Alla fine degli incontri del primo turno sono cinque, comunque, gli italiani ancora in gara. Alla vittoria di martedì di Licciardi, si aggiungono quelle di Miceli, Della Tommasina, Leonardi e Fonio, che hanno offerto prove importanti sui campi del Tennis Vomero.
Oggi iniziano gli ottavi di finale della Tennis Vomero Cup – Trofeo D’Orta di singolare e torna in campo l’olandese Niesten, giocatore di punta del TC Vomero del presidente Carlo Grasso in serie A2. Niesten affronterà l’argentino Ficovich.
Si giocano anche i quarti di finale del torneo di doppio, con due coppie italiane ancora in corsa: Della Tommasina-Leonardi e Fellin-Licciardi. Sfortunata la coppia del TC Vomero, composta da Cacace e dall’argentino Patricio Heras, numero 1 del club in A2, che ha ceduto di un soffio negli ottavi (6-3 4-6 10-8), contro gli argentini Agamenone-Casanova. Per tutta la settimana, fino alla fine di domenica prossima, ingresso gratuito al Tennis Vomero.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *