SpazioTennis

TENNIS IN “MOSTRA”, LA GRANDE FESTA DELLA UISP CAMPANIA

Sono numeri importanti quelli che da sempre la Uisp, acronimo di Unione Italiana Sport per Tutti, mette in mostra sull’intero territorio nazionale. Con la stessa passione e lo stesso rispetto che sabato scorso il Comitato campano del tennis Uisp ha messo in mostra sui campi dell’ASD Palepolis, nel cuore della Mostra d’Oltremare a Fuorigrotta, in occasione del Master di fine anno del circuito regionale giovanile. Atto conclusivo di una kermesse iniziata nello scorso mese di febbraio, con ben 15 tappe domenicali e ben 300 partecipanti di tutte le età.

A farla da padrone, nella cornice variopinta della struttura restituita al tennis agonistico dalla dedizione del presidente Roberto Mele, i sorrisi e la voglia matta di inseguire e colpire la pallina, propri di vincitori ma anche di quanti non legano esclusivamente alle vittorie l’impegno nella pratica sportiva. Sotto lo sguardo attento di Antonio Mastroianni, presidente del Comitato Uisp Campania, e Michele Calandra, coordinatore regionale del settore Uisp, i tornei si sono susseguiti dal mattina fino al pomeriggio inoltrato.

Una super squadra di giovani maestri, guidati dal deus ex machina dell’evento Luigi Aprile, ha accompagnato i ragazzi più e meno giovani del Master cui numerosissimi hanno presenziato genitori e appassionati. Ecco di seguito l’elenco di vincitori e finalisti per le diverse categorie:

MINI TENNIS:  Roberto Allegretti (Asd Al Tennis Mostra) b. Massimo Guidone (Asd Al Tennis Seiano)
Categoria Junior Tennis: Carmine Ardia (Joy tennis Eboli) b.
Tommaso Guidone (Asd Al Tennis Seiano)
Categoria Under 12: Giovanni Fabbricatore (TC Agro) b. Alfonso Montalto (Tennis Olimpia Nocera)
Categoria Open: Emanuele Del sorbo (Asd Quadrifoglio) b. Virgilio Salicone (Tennis Olimpia Nocera)
Categoria Happy: Paola de Bernardo (Joy tennis Eboli) b.
Cristian Scognamiglio (Club Oasis Monteruscello)

“Crediamo che questa giornata rappresenti meglio di ogni altra cosa lo spirito Uisp – racconta Antonio Mastroianni a spaziotennis.it – vedere i sorrisi di tutti questi ragazzini ci riempe di gioia perchè è ciò che noi inseguiamo da sempre, senza esasperazioni e nel costante rispetto delle regole. A fargli eco Michele Calandra che ai nostri inviati ribadisce l’importanza della “capacità di aggregazione dello sport e del tennis, patrimonio da salvaguardare partendo dal presupposto che i numeri del movimento campano sono in aumento, pertanto gratificanti”. “Il diritto allo sport deve essere di tutti – aggiunge Roberto Mele, oggi presidente dell’ASD Palepolis ma in passato anche giudice sportivo della FIT Campania – poi è chiaro che il talento faccia naturalmente il suo corso tra i partecipanti in gara, e non è detto che anche dal mondo del tennis Uisp non possano muovere i primi passi giovani potenziali campioncini”. Nota di merito particolare per Luigi Aprile, già uomo FIT apprezzatissimo per il settore del tennis in carrozzina. Tutto ruota davvero attorno alla sua capacità organizzativa, impeccabile e impreziosita dalla collaborazione espertissima del maestro Piero Monte, per decenni riferimento degli appassionati al TC Napoli. Insomma sabato scorso ci siamo imbattuti con piacere immenso in un’oasi felicissima e fertilissima per il tennis nostrano: far pulizia spesso riconcilia con un mondo che si credeva esser evaporato per sempre.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *