SpazioTennis

PRE QUALI BNL DI BARI, CALVANO CEDE SOLO A PELLEGRINO IN FINALE

Fiducia e autostima sono pane per un tennista, punti d’arrivo di un percorso per nulla facile determinato da fatica, sacrifici, sudore, momenti di depressione. Si perchè il tennis è tutto questo, mondo imperscrutabile, palestra in grado di forgiare personalità uniche. Ne sa qualcosa il 2.2 Giovanni Calvano, il ragazzo di cui torniamo a scrivere con estremo piacere a distanza di qualche settimana. Giovanni continua ad andare su e giù per la Penisola, inseguendo palline e vittorie con un cuore grande così. Ultima tappa quella di Bari, nelle pre qualificazioni BNL  rese preziosissime dalla presenza in tabellone di giocatori tra i più forti del circuito italico. Settimana massacrante, costellata di doppi turni ma anche di ottime indicazioni per il nostro.

Il primo giorno è stato quello della doppia sfida al 2.4 Monti (regolato con doppio 6/2) e in tarda serata al mai domo 2.2 del Vomero Giuseppe Caparco (superato con lo score di 7/6 6/4). Il giorno successivo è stato quello dei quarti con lo scalpo del 2.3 Tresca (7/5 6/4 il punteggio in favore di Calvano) quindi la semifinale di cartello contro il 2.4 classe ’98 Federico Bertuccioli che nel turno precedente aveva estromesso il 2.1 Di Nicola. Calvano ha controllato la partita chiudendo con il punteggio di 6/3 6/3. La finale si sapeva sarebbe stata proibitiva al cospetto del 22enne di Bisceglie Andrea Pellegrino, numero 345 del ranking mondiale e reduce dal successo a Porec, in Croazia. Giovanni ha combattuto, come nel suo stile, arrendendosi alla maggiore qualità dell’avversario con il punteggio onorevole di 6/1 6/4. “E’ stata una settimana davvero durissima – ha raccontato Calvano a spaziotennis.it – ma posso ritenermi soddisfatto per le vittorie ottenute e le sensazioni che mi stanno accompagnando in questa fase della stagione. Ora riposerò qualche giorno quindi rientrerò a Roma per riprendere gli allenamenti. La prossima tappa sarà in Calabria, ancora per un BNL”. Eccola la fiducia, patrimonio imprescindibile per il tennista giramondo.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *