SpazioTennis

OPEN AL VANNA: JUAREZ E SACCO VINCONO IL MEMORIAL VIGLIOTTI-VIVACE

E’ giunto al termine il Torneo Open “Memorial Gabriele Vigliotti e Mario Vivace” al Tc Parco Vanna di Via Jannelli, il montepremi era di 1499€ e c’è stato un record di iscritti (150 circa) ben gestiti da Simone Artina, direttore del torneo, coadiuvato dal papà Alberto Artina e da Lucio Schiavone.
Quest’anno il torneo è stato intitolato, oltre al ricordo dell’Avv. Gabriele Vigliotti, anche alla recente scomparsa di Mario Vivace, simbolo per eccellenza dello sport partenopeo a trecentosessanta gradi.

Nel tabellone maschile ha trionfato l’argentino Facundo Juarez (2.4 ma 844 ATP) sul napoletano Pasquale De Giorgio (2.3-1992 ATP) per 6-3 6-1 in una bella finale molto più combattuta di quanto dica il punteggio.
Juarez si trova a Napoli per la Serie A2, rappresenta infatti il Tennis Club Vomero e rimarrà qui in pianta stabile fino al mese di dicembre: “Giocherò la Serie A2 qui ogni domenica e farò dei tornei ITF in Germania e in Turchia nelle prossime settimane, sono contento di come è iniziata la mia tournee italiana e spero di continuare ancora meglio!”
Così ha commentato l’argentino ai microfoni di Spaziotennis.it, che ha esordito con due vittorie su due in singolare in Serie A.

“E’ sempre piacevole venire a giocare al Vanna, ho iniziato a praticare questo meraviglioso sport proprio su questi campi, mi sento a casa. Sono contento di com’è andata la settimana anche se volevo vincere, ma il mio avversario ha fatto una grande partita e ha meritato il successo. Ora tornerò a Milano per allenarmi duramente e migliorare il più possibile in vista del 2019″, queste le parole del finalista De Giorgio.

Semifinalisti il romano Alessandro Cortegiani (2.3-ex 1692ATP), superato da Juarez per 6-1 6-7 6-1, e l’avellinese Mauro De Maio (2.4), arresosi a De Giorgio per 6-3 6-4.

Il torneo femminile ha visto imporsi come da pronostico Federica Sacco (2.4), giocatrice di casa e grande speranza del tennis campano, sulla sua strada ha lasciato pochissimi giochi alle avversarie, sconfiggendo in finale Daniela Quaranta (3.1) per 6-1 6-0.
Proprio la Quaranta si è rivelata l’outsider di questo torneo, nel mese di Luglio si è affidata ai maestri Marco Faggiano, Antonio Di Gaetano ed a tutto lo staff dello Sc Briano, e dopo un’annata che non era stata non molto positiva questa settimana ha rappresentato una svolta, poichè è riuscita a sconfiggere in fila Minguzzi (3.2), De Rosa (2.8), Lanzetta (2.6) e Del Piano (2.6).

Nelle sezione intermedie vittoria di Antonio Pesce (4.1) su Francesco Pallone (4NC) nei Quarta Categoria, mentre sorride Fabrizio Caputo (3.2) ai danni di Luca Ronca (3.1) tra i Terza.

Antonio Iannone

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *