SpazioTennis

OPEN 3000 A TERMOLI, UN GRANDE ANTONIO PEPE CEDE SOLO IN FINALE

Trent’anni d’età per chi come lui è del 1989 e oltre venti trascorsi combattendo come un leone su un campo da tennis. Il beneventano Antonio Pepe, di San Giorgio del Sannio per la precisione, laddove lo zio Michele ha coltivato una favola sportiva ancora splendida, è giocatore di razza. La sua carriera ne è fedelissima testimonianza. Giocatore molto solido, di rara intelligenza tattica, Antonio ha disputato un grande Open 3000 a Termoli. In terra abruzzese Pepe ha confermato tutte le sue doti, superando nei quarti il 2.4 Di Giovanni per 6/2 6/4 e in semifinale il fortissimo Riccardo Ghedin (2.2 ed ex 200 al mondo) con lo score di 1/6 7/6 6/3. Niente da fare in finale al cospetto di un Gianluca Di Nicola (2.1 e 600 ATP) parso sin da subito molto ispirato. 6/4 6/2 il finale che tuttavia non toglie nulla alla grande settimana di Antonio Pepe. Solito, grande entusiasmo in casa CT San Giorgio: la storia segue percorsi tracciati nel tempo, con amore e dedizione.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *