SpazioTennis

L’EDITORIALE DI ST: CHE LE CONVOCAZIONI NELLO SPORT ABBIANO SEMPRE PROFONDO RISPETTO DEI RAGAZZI

La convocazione, intesa come gratificazione per il lavoro e per i risultati ottenuti nella disciplina sportiva, è qualcosa di estremamente importante. Perchè è giusto che ci sia totale trasparenza nelle scelte, che a prevalere siano sempre ed esclusivamente i meriti degli atleti e non le logiche clientelari. Affinchè la pratica sportiva, almeno quella, non diventi ereditaria (trasmessa di padre in figlio) come spessissimo accade per notai, avvocati e anche giornalisti. Non lo era di certo ai tempi in cui il centro tecnico federale campano aveva sede a Fuorigrotta: si trattava all’epoca di una struttura autonoma, totalmente indipendente dai contesti privati nei quali i maestri lavoravano alla crescita dei ragazzi. E quando eravamo under (una vita fa) spiccava su tutte la personalità del maestro Alberto Sbrescia, uno che non avrebbe mai barattato dignità e conoscenze acquisite sul campo con scelte poco opportune. Chi finiva nei raduni al centro tecnico di Fuorigrotta era davvero il più meritevole. La commistione tra pubblico e privato non può assolutamente agevolare la premessa. E’ giusto, per intenderci, che un allenatore stipendiato da una squadra di calcio (o che magari ne detiene le quote societarie) determini anche le scelte della rappresentativa nazionale o regionale, dei raduni, dei centri di perfezionamento? E magari, per evitare finanche di spostarsi, decida di utilizzare la struttura del club, i collaboratori, i magazzinieri, e perchè no parte stessa dei calciatori che segue quotidianamente per l’intero anno a casa propria? Con premi più o meno cospicui da destinare a quanti lo affiancano, ma stavolta non certo di tasca propria. Il rischio concreto in siffatti casi è quello di perdere credibilità, appeal, e di depotenziare le motivazioni di quanti sgobbano lontano dal centro di potere. Restiamo osservatori fiduciosi degli scenari e siamo convintissimi che dinamiche come queste non troveranno mai spazio nella nostra regione…

Silver Mele

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *