SpazioTennis

LA SCUOLA E IL TENNIS, INSIEME SI PUO’! PAROLA DI MARIANO TAMMARO

C’è bisogno innanzi tutto di costruire un Puzzle, bisogna mettere insieme vari pezzi; da un lato c’è la scuola, quella che funziona bene, la cui “missione” è la formazione della persona e della classe dirigente di domani, dispensatrice di cultura, ma anche di opportunità, dall’altro c’è lo sport. In questo caso il Tennis, uno sport dove chi è stupido non può giocare. Eh si!…bisogna essere intelligenti per giocare a tennis, bisogna avere nervi saldi e coraggio, usare la testa ed imparare ad usarla. La scuola del nostro racconto è il Liceo Scientifico Statale “FRANCESCO SBORDONE”, capitanato, per usare un termine tennistico, dal Dirigente Scolastico Dott.ssa Maria Antonella Caggiano. La squadra, (naturalmente di prima categoria, serie A1) è composta dai Professori: Rosaria D’Angelo, tutor Scolastico, responsabile del progetto studente-atleta di alto livello, Maria Rosaria Vecchio, Giorgio Coppola, Giorgio De Vito, Vincenzo Cioci, Egle Esposito, Piera Pizzorusso, Francesco Medugno, Pio Pannone e Gabriella de Rosa. Il nostro atleta si chiama Mariano Tammaro un ragazzo di appena 15 anni, portacolori del Tennis Club Pozzuoli, che si sta facendo strada nel circuito Tennis Europe e il cui nome comincia ad essere noto anche ai piani alti del Tennis e non solo. Mariano è oggi l’esempio di ciò che puoi fare se la tua molla è carica e se alle spalle hai una “macchina organizzativa”, che non solo funziona, ma che ci crede insieme a te.

Il Liceo Scientifico Statale “Francesco Sbordone” è un esempio della buona riuscita della sperimentazione didattica studente-atleta di alto livello, avviata con la legge N° 107/2015, che propone una formazione di tipo innovativo, onde garantire il diritto allo studio e il successo formativo degli studenti praticanti un’attività sportiva agonistica di alto livello. Un progetto voluto fortemente dal Coni e sostenuto da più federazioni, tra cui la FIT, che vigila periodicamente sulla corretta riuscita della sperimentazione didattica. Si persevera con il lavoro al Liceo Francesco Sbordone, dove ogni giorno, con passione e impegno, studenti e professori entrano in classe per costruire insieme….il futuro che verrà. “I nostri giovani sono le frecce scoccate dal nostro arco – ci racconta una docente del Liceo Sbordone intercettata qualche giorno fa – ogni arciere, ogni genitore, ogni formatore, spera di fare centro e raggiungere l’obiettivo, ma è importante sapere che una volta scoccata, la freccia, non è più nostra, non ci appartiene più. Appartiene al mondo, dovrà farsi strada lì in mezzo, sperando che non devi troppo dalla direzione che gli abbiamo dato. A dare un ulteriore senso a tutto questo c’è il TENNIS, una ragione di vita per Mariano Tammaro, un filtro attraverso il quale vivere la realtà, insieme al suo Tutor Sportivo e responsabile del settore mentale del Tennis Club Pozzuoli Dott. Luca de Rose (Psicologo e Psicoterapeuta con una specializzazione in Psicologia dello Sport), ed al suo maestro, quello con la M maiuscola, Carlo Rombolà. La vita in fondo è questo, un po’ come una partita di Tennis, non sai mai come andrà a finire ed ogni punto (ogni giorno) è un occasione per rivoluzionare tutto completamente. Puoi vincere o perdere, ma una cosa è certa…..il viaggio….alla fine ne vale sempre la pena. “E allora caro Mariano – questa è la dedica che la mamma Loredana ha inteso affidare al nostro portale –  noi ti auguriamo di giocare questa partita fino all’ultimo punto, fino all’ultima goccia di sudore, fino all’ultima lacrima, fino all’ultimo respiro, all’ultima ora di lezione, aspettando il suono della campanella per andare ad inseguire quella pallina gialla. Lo auguriamo a te ed a tutti i ragazzi di ogni sport e di ogni età, che credono nel loro sogno e lottano per realizzarlo”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *