SpazioTennis

LA GRANDE FESTA DEL TC POZZUOLI: TANTI SORRISI E SANI VALORI PER LE RAGAZZE PROMOSSE IN SERIE C

C’è tennis e tennis nella nostra regione. Da un lato ci sono partite realmente giocate, dall’altro, in concomitanza con la zona termale di Agnano, la malsana politica dello sport assicura classifiche e tornei senza che neppure si scenda in campo. Con il beneplacito di un movimento che ha rinunciato da tempo alla dignità, destinandola al calpestio dei piedi. La storia che qui vi raccontiamo è fatta di partite reali, di un sodalizio nato dal nulla che prova, sotto la guida di dirigenti e maestri accorti (soprattutto rispettosi dei valori) a far crescere i ragazzi secondo i criteri che dovrebbero esser di tutti.

Le Valchirie del neonato TC Pozzuoli conquistano la promozione in Serie C dominando il girone fin dalle prime battute. Guidate dal capitano Antonio Palumbo, istruttore di II grado e valido collaboratore del sodalizio , si sono aggiudicate lo scudetto in una torrida domenica di luglio, superando, al doppio di spareggio, le ragazze del TC San Leucio, capitanate dalla maestra Maria Alvaro ex b della racchetta e istruttrice federale.

Magistrale la prestazione della titolarissima Mariapia Vivenzio che, da novella Atalanta, gioca tre partite consecutive trascinando le compagne alla vittoria finale. Ed è per Mariapia una grandissima soddisfazione: lei, vittima del dolo qualche mese fa da orchestrato dai mezzi uomini delle terme e oggi trionfatrice con le compagne di squadra del Pozzuoli, in un gruppo sano che nessuna partita taroccata riuscirà mai a corrompere.

Ma veniamo ai numeri, ripercorrendo le tappe della cavalcata vincente. Esordio favorevole proprio contro il San Leucio con una straordinaria prestazione della giovane amazzone Filomena Flaminio, studentessa in psicologia dello sport, classe 1999.

Al secondo turno del girone, contro l ‘ ASD terme di Stabia, ” si replica a soggetto”; vittoria per 3 a 1 con un’appassionata prestazione della piccola Eleonora Marono, classe 2007, vice campionessa regionale 2019.

Ultimo turno di qualificazione, vittoria schiacciante contro lo storico Tennis Club Vomero, in cui si è distinta l’altra titolarissima  Roberta Liberti, allieva storica del maestro Carlo Rombola’, alla quale abbiamo chiesto di riassumere in poche parole il senso di questa esperienza. “Il termine competizione- ci dice– implica per sua stessa natura un confronto, quindi la necessità dell’altro, senza il quale il nostro stesso esistere in quanto atleti non avrebbe senso”.

Superato a punteggio pieno il girone si accede alla semifinale contro il Country Sport Avellino, vittoria per 3 a 0 e promozione assicurata. Manca, tuttavia, Il sigillo ci dice Gaia Barca, classe 2003 e neofita del gruppo che, pur non figurando tra le titolarissme,  ha sempre giocato con impegno e incitato le compagne con una grinta fuori dal comune.

E allora “ad maiora” ragazze.

 

TC POZZUOLI – TC SAN LEUCIO 3-2

Flamino Filomena b. Roberta Semplice 62 62
Mariapia Vivenzio b. Maria Alvaro 36 62 63
Eleonora Aiello b. Gaia Barca 63 62
Doppi
Aiello/Alvaro b. Vivenzio/Liberti 63 64
Flaminio/Vivenzio b. Aiello/Semplice 61 61

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *