SpazioTennis

IL GIOCATORE DELLA SETTIMANA CHALLENGER: JURIJ RODIONOV

Protagonista di un ottimo inizio di stagione é il talentuoso mancino austriaco Jurij Rodionov che, reduce dal successo nel Challenger di Dallas di 2 settimane fa, ha confermato il suo grande stato di forma imponendosi anche nel ‘Morelos Open’ di Cuernavaca superando in finale l’argentino Juan Pablo Ficovich.

Rodionov, che compirà 21 anni il prossimo maggio, è un giocatore molto talentuoso al quale piace comandare il gioco sfruttando le sue rotazioni da mancino con il servizio e il diritto, non disdegna il gioco di volo essendo dotato di una buona mano; molto solido anche con il rovescio si presenta come un giocatore già abbastanza completo, nonostante possieda comunque ampi margini di miglioramento.

Nel 2017 si è spinto fino alla settima posizione del ranking junior ITF e tra i suoi risultati degni di nota troviamo i quarti di finali raggiunti a Wimbledon sconfitto dal francese Corentin Moutet.

Il 2017 è stato anche l’anno nel quale ha iniziato ad affacciarsi nel circuito professionistico, iniziando a far parlare di sé grazie alla prima semifinale Challenger raggiunta in quel di Ningbo, in Cina.

Nel 2018 ha ottenuto, sempre a livello challenger, il suo primo successo ad Almaty in Kazakistan, mentre nella stagione passata non ha mai trovato continuità di risultati chiudendo infatti il 2019 fuori dai primi 300 del ranking ATP.

L’inizio di questo 2020 invece ci lascia tutti i presupposti per pensare che possa essere l’anno della sua esplosione: se dovesse mantenere questo stato di forma certamente non stupirebbe trovarlo a breve a ridosso dei top 100. I successi di Dallas prima e Morelos poi gli hanno concesso questa settimana di assestarsi alla 172esima posizione (best ranking personale). 

 

Giacomo De Vita

 

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *