SpazioTennis

IL 2020 DI MARIANO TAMMARO: UNO STEP IN PIU’ PER LA SUA CRESCITA

Mariano Tammaro, classe 2004, napoletano, ha continuato la sua crescita tennistica e fisica in questa particolare e anomala stagione 2020.
La pandemia ha avuto un impatto maggiore su ragazzi che a 15-16-17-18 anni cercano di emergere, perdere mesi di competizioni e di allenamento a quest’età è sicuramente più dannoso che per chi ha già una certa esperienza alle spalle.
Ma Tammaro non si è perso d’animo e a testa bassa ha continuato a lavorare con la stessa motivazione che lo guida da quando era bambino.
La sua stagione è iniziata con degli ITF Under 18 all’estero, Francoforte, Cairo e Esch/Alzette le tre tappe in cui si è confrontato raggiungendo i quarti in quest’ultima, in terra lussemurghese.
Poi il successo al Rodeo Open del Tc Pozzuoli, dove nell’ultimo atto ha superato il siciliano Pietro Genovese al tiebreak decisivo.
Dopo lo stop dovuto al Covid-19 ha giocato tanto a livello Open nei mesi estivi, con esperienze in Abruzzo, Calabria, Marche e Toscana, partecipando anche ai Campionati Italiani di Seconda Categoria al Tc Cagliari.
A settembre si è piazzato in finale ai Campionati Italiani Under 16 di doppio, col compagno di allenamenti Raffaele Barba, cedendo solo nella sfida per il titolo a Baldisserri-Bilardo.
Nel mezzo c’è stata l’esperienza della Serie A1 col New Tennis Torre del Greco, importante palcoscenico per crescere e per sfruttare la vicinanza di compagni di squadra di livello mondiale come Raul Brancaccio, GianMarco Moroni, Gianluigi Quinzi e Guillermo Garcia Lopez.
A livello internazionale il partenopeo ha disputato esclusivamente attività ITF Under 18, sebbene sia ancora Under 16, raggiungendo la semifinale al Grado 4 di Palermo e nel grado 5 di Lago di Garda, dove ha vinto in doppio in coppia col laziale Gianmarco Gandolfi, la ciliegina sulla torta è la finale in singolare al grado 5 di Pescara.
Con il passaggio a 2.4 e una proiezione di ranking ITF Junior stimata intorno alla 300esima posizione, il 2021 sarà il momento per compiere ulteriori passi in avanti per Tammaro.

Antonio Iannone

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *