SpazioTennis

ESCLUSIVO INTERNAZIONALI D’ITALIA, ROSATELLO: “ESSERE NEL MAIN DRAW PER LA PRIMA VOLTA UN EMOZIONE FORTISSIMA”

Nella giornata di lunedì inizieranno gli Internazionali Bnl d’Italia 2018. Per l’occasione Spaziotennis ha intervistato Camilla Rosatello, vincitrice delle pre-qualificazioni, omaggiata di una wild card per il tabellone prinicipale. Ecco le dichiarazioni della tennista piemontese:

ST: Ciao Camilla che emozione hai provato e stai provando tutt’ora per l’accesso al main draw degli Internazionali Bnl d’Italia?

ROSATELLO: “Un’emozione fortissima perchè era la mia prima volta a Roma e sono riuscita a qualificarmi addirittura per il main draw. Ho iniziato a realizzare il tutto ieri sera e oggi mi rendo conto della grande cosa che ho fatto. Poi ovviamente giocare sul Pietrangeli è stato bellissimo”.

ST: In finale hai rimontato la tua amica Martina Trevisan. Come si reagisce quando sei sotto (come in quel caso) in un match così importante della tua carriera?

ROSATELLO: “Mi ha aiutato il mio coach perchè ero in crisi e non sapevo come fare. Ho iniziato a giocare e pensare che non avevo niente da perdere e sono riuscita a risalire. Infatti credo che sia stato uno dei match più importanti della mia carriera”.

ST: Un altro match duro è stato quello in semifinale con Deborah Chiesa . Mettendo a confronto quest’ultimo con la finale quale è stato il più difficile?

ROSATELLO: “Due match molto complicati, direi quello con Deborah per quanto è durato e per la lunghezza degli scambi, mentre con Martina è stata una partita più rapida. Poi inoltre Debby mi faceva giocare ogni punto non sbagliando quasi mai una risposta”.

ST: Focalizzandoci su di te, che tennista sei? Qual’è il tuo colpo preferito? E la superficie che ami di più?

ROSATELLO: “Mi piace avere il gioco in mano, il mio colpo preferito è il dritto al volo e adoro gli scambi corti. La superficie preferita è quella veloce, ma avendo ottenuto di più sulla terra preferisco preferisco quella”.

ST: Il tuo coach è Duccio Castellano, che rapporto avete? Quell’abbraccio a fine gara che significato ha avuto?

ROSATELLO: “Abbiamo un buonissimo rapporto, basato sulla fiducia. L’abbraccio è stato un ricambiamento della fiducia che lui ha in me. Il nostro motto è che prima viene la persona e poi il tennista”.

ST: Nel tardo pomeriggio ci sarà il sorteggio del tabellone principale. Cosa ti auspichi?

ROSATELLO: “Non ho preferenze, voglio godermi questa esperienza e capire a che livello sono. Ma se dovrei scegliere preferirei una big per mettermi alla prova e vedere dove posso arrivare”.

ST: Quali obiettivi ti poni in questo 2018? Più partite a livello Wta?

ROSATELLO: “Si.. Vogliamo provare a giocare ad un livello alto così i risultati arrivano di conseguenza. Partendo dai 60.000 alle qualificazioni delle Wta”.

ST: Il tuo idolo nel mondo del tennis?

ROSATELLO: “Assolutamente Roger Federer, perchè lui è il tennis per come gioca e gestisce i momenti. Insieme a Nadal, ma la mia preferenza cade su Roger”.

ST: Fuori dal rettangolo di gioco che persona sei? Quali sono i tuoi hobby? Segui altri sport?

ROSATELLO: “Sono molto timida, serena e tranquilla. Seguo il calcio e sono tifosissima della Juventus e quando posso vado anche allo stadio. Come detto sono tranquilla, infatti non amo particolarmente la discoteca e questo genere di feste”.

Gianfranco Mairone

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *