SpazioTennis

ERRANI: “VOGLIO FARE COSE IMPORTANTI QUEST’ANNO”

Pronta a tornare Sara Errani dopo un 2016 in chiaro scuro, terminato con la separazione dal suo coach storico Pablo Lozano dopo ben 12 anni. La romagnola ha rilasciato delle dichiarazioni riprese dalla FIT, dove affronta vari temi di quello che sarà il 2017. Si parte con questo periodo di preparazione: “Questo periodo mi è servito per ricaricare le pile, stando insieme alla mia famiglia e facendo una serie di cose che per via dei vari impegni da un po’ non facevo… Le radici per me contano tantissimo e con il passare degli anni, dopo tante settimane in giro per il mondo, era cresciuta anche la voglia di respirare un po’ l’aria di casa. Adesso sento tornata dentro di me la voglia di lottare e dare tutta me stessa in campo, che era la cosa più importante, essendo una peculiarità del mio modo di essere un’atleta professionista. E quindi sono curiosa di vedere quali saranno le risposte in competizione”. Sulle settimane a Tirrenia: “La preparazione invernale, proprio perché fatta in funzione della stagione a venire, è un periodo in cui si fa fatica tanto, con molto lavoro sul piano fisico e atletico, oltre che tecnico. Devo ammettere che a Tirrenia mi sono trovata molto bene, è una struttura perfetta per un tennista per allenarsi, disponendo di campi con varie superfici, palestra e altri impianti. E poi durante questo periodo ho avuto modo di allenarmi anche insieme a Martina Trevisan e a qualche altra giovane che frequenta il Centro, seguita da Tathiana Garbin e dagli altri tecnici federali. Consigli alle ragazze? Non è semplice dal momento che ognuna ha la sua storia personale e un proprio percorso, oltre che un diverso tipo di tennis, per cui anche se vuoi fornire dei suggerimenti devi conoscere a fondo chi hai di fronte. Certo, ho detto loro di impegnarsi al massimo in quello che stanno facendo e non lasciare nulla di intentato. E ovviamente mi fa piacere che alcune di loro possano prendermi come esempio in tal senso, sarei ipocrita se dicessi il contrario”. Sulla Fed Cup: “Dobbiamo formare una nuova squadra di Fed Cup, con l’obiettivo di cominciare un nuovo ciclo, guidate da Tathiana Garbin come capitano dopo le soddisfazioni che ci siamo tolte con Corrado Barazzutti in panchina. Sentirmi leader di questa nazionale? Beh, di sicuro cercherò di mettere la mia esperienza a disposizione delle compagne più giovani, puntando a risalire nel World Group. Personalmente so che posso avere davanti altri anni e sento di avere dentro la voglia e la forza per fare ancora cose importanti e diverse da prima”.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *