SpazioTennis

CORRADO SUMMARIA E CHIARA LANZETTA CONQUISTANO L’OPEN DI ISCHIA

E’ terminato domenica mattina l’Open di Ischia, appuntamento tipico del circuito Open nel calendario estivo campano, che riscuote sempre grande successo di iscritti e porta bel tennis sui campi del Tc Ischia Lido e del Tc Stadio. Ben 77 giocatori si sono sfidati per i 1499€ di montepremi, in più era prevista ospitalità per i Seconda Categoria e per i 3.1.

In entrambi i tabelloni è stata la testa di serie numero uno a confermare le previsioni della vigilia, il cosentino Corrado Summaria (2.2 ed ex 899 ATP) e la ischitana Chiara Lanzetta (2.6) hanno conquistato il torneo senza cedere nemmeno un set lungo il loro cammino.
La finale maschile purtroppo è durata soltanto un set, sul 6-1 in suo favore il calabrese Summaria ha usufruito del ritiro di Pasquale De Giorgio (2.3).
Il napoletano, fortemente debilitato dall’influenza, non è riuscito a completare il match, ma è stato molto bravo nei turni precedenti a lottare e superare avversari forti come Pietro Manola (2.5) e Simone Boscatto (2.5).
Andrea Palmese (2.4) era l’altro semifinalista, fermato da Summaria per 6-0 6-3, stremato dopo le due maratone vinte ai danni dell’under 16 portacolori del Tc Napoli, Lorenzo Peluso (2.8), per 4-6 6-2 7-6(9) salvando ben 3 matchpoint, e di Antonio Di Gennaro (2.6) col punteggio di 5-7 6-1 6-3.

Successo di Chiara Lanzetta (2.6) nel tabellone femminile, motivatissima a far bene nel torneo di casa, ha lasciato le briciole alle avversarie fino alla finale, dove dopo un primo set combattutissimo vinto al tiebreak, ha dilagato nel secondo sulla brava Daniela Quaranta (2.8), superata per 7-6(5) 6-1.
Eliminate al penultimo atto Gaia Morganti (2.8) e Filomena Flaminio (3.3), capace di estromettere la tds numero 2, Simona Caputo (2.8).
Infine tra i Quarta Categoria la sezione intermedia è stata vinta da Pierpaolo Ciannelli (4.2) su Pietro Scaglione (4.3).

Si ringraziano per l’ospitalità e la professionalità i maestri Rosario Sasso, Michele D’Ambra, Massimo Gallitelli, i G.A. della manifestazione Nunzio Cutolo e Francesco Ruggiero.

Antonio Iannone

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *