SpazioTennis

CIRCUITO OPEN, LUGLIO DA SOGNO PER VALLETTA. DARIO CIMMINO VINCE A NEPI

E’ stato un mese di autentiche battaglie in Campania, incerte e avvincenti sui campi dove si sono giocati i match degli Open di luglio. Apriamo i resoconti dall’appuntamento dell’Atheneo con il limite 2.3 imposto dagli organizzatori dell’Alma Agenzia. Vittoria finale per il forte Antonio Mastrelia, al primo titolo in stagione. Per lui vittorie agevoli fino al 6/2 7/6 inflitto semifinale all’under 18 pugliese Giovanni Narcisi (2.4). Da segnalare nella parte alta del tabellone il piazzamento nei quarti del 2.7 Emanuele Bastia, giustiziere all’esordio del numero 5 del seeding e beniamino di casa Ferruccio Cuomo (2.5).

Nella parte bassa è esploso come una mina il 2.6 Marco Valletta. Chiedere per conferma ai validissimi Palmese (2.4), De Giorgio (2.5) e Giuseppe Caparco (2.4), piegati tutti in tre set a dir poco entusiasmanti. Lo è stata altrettanto la partita di finale: due ore di intensissima lotta con successo di Mastrelia per 6/4 5/7 6/4. Resta di notevole fattura il cammino di Valletta, destinato a continuare a scalare classifiche (era ad inizio anno 2.8).

In campo femminile pronostico rispettato in toto con la vittoria di Carmen Bozzaotre (3.3) in finale sulla pari classifica Elena Roselli Tubelli con lo score di 6/2 6/2. Buoni piazzamenti in semifinale per le 3.3 Antonia Aragosa e Morgana Perna.

Nella stessa settimana si è giocato a San Castrese, ad un tiro di schioppo da Sessa Aurunca nell’Alto Casertano. Malgrado la coincidenza con l’Open dell’Athaneo l’adesione di 61 atleti ha gratificato gli organizzatori. Un Marco Valletta tirato a lucido ha letteralmente asfaltato il torneo, concedendo 11 soli game in quattro turni di tabellone. Annichilito nel match di finale il 2.7 siciliano Alessio Siringo con un impietoso doppio 6/0. Già nel match di semifinale con il pari classifica Cristian Catapane, maestro FIT a Briano, il tennista di Siracusa era riuscito ad imporsi con grande fatica al terzo set. Semifinale nella parte alta per il 2.8 Luca Paciello.

DARIO CIMMINO

Sarà un mese di luglio da ricordare anche per Dario Cimmino, 2.7 che ha base con i fratelli Edoardo e Marco al Pentathlon di Frattamaggiore. A distanza di ben 5 anni dall’ultimo successo a Dario è riuscita l’impresa di aggiudicarsi l’appuntamento viterbese di Nepi. Nell’ordine di battaglie il campano ha superato il 3.1 Guzzetti (6/4 6/2), l’ostico 3.2 Solomone (6/7 6/4 6/4) e in finale il 2.8 Silvestrini (2/6 6/4 3/0 e ritiro). Grande, comprensibile gioia nel clan Cimmino.

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *