SpazioTennis

5° OPEN AL CITTA’ DI AGROPOLI: DOMINA L’ARGENTINO FLOREZ

E’ giunta al termine la 5^ edizione dell’Open “Città di Agropoli” sui campi in terra rossa del Tennis Village, 67 giocatori si sono dati battaglia per punti di fine stagione e per i 3000€ di montepremi complessivo, giudice arbitro della manifestazione Bruno Mollo.

Il favorito della vigilia, l’argentino Valentin Florez, 2.2 delle classifiche nazionali ed ex 558 ATP, non ha deluso le aspettative che c’erano nei suoi confronti e ha lasciato ben poco ai suoi avversari nei tre incontri giocati.
Il ventottenne albiceleste ha sconfitto all’esordio il romano Giulio Graziotti, in semifinale il campano Gennaro Orazzo e nell’ultimo atto Andrea Del Prete, quest’ultimo è quello che ha conquistato il maggior numero di game cedendo per 6-1 6-3.
La finale è stata visibile sul Digitale Terrestre della provincia di Salerno, canale 668 DTV, su “La TV di Gwendalina”, inoltre è stata trasmessa sulla pagina di Facebook del Tennis Village di Agropoli e ha riscosso notevole successo per la grande qualità delle riprese.
Semifinalisti i 2.4 Gennaro Orazzo e Simone Agostini, bravo per lo scalpo ai danni del 2.3 Giovanni Cozzolino ai quarti di finale.

La Sezione Intermedia di Terza Categoria ha visto la vittoria di Mario D’Alessio (3.4) su Pasquale Consalvo (3.5) per 6-4 7-6, mente tra i “Quarta” l’ha spuntata Ores Angione (4.3) su Pasquale Passaro (4.1) col punteggio di 6-3 6-7 6-2.

Così ha parlato il direttore del torneo Mimmo Gorga durante le premiazioni:
“Voglio fare un ringraziamento particolare al mio staff composto da Pasquale Volpe, Andrea Campanile, Gerardo Campanile, Massimiliano Mollo ed Ores Angione; i ragazzi si sono occupati della manutenzione campi in una settimana di criticità meteo e della logistica della manifestazione oltre ad aver accolto ed accompagnato gli atleti nei loro spostamenti.
Grazie al Sindaco della Città di Agropoli, Adamo Coppola, per la sempre attiva collaborazione e la fiducia che ripone negli eventi da noi organizzati.”

Antonio Iannone

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *